Alberto Monetti Web Site

Focus Idv del 28 sett 09

SCUDO FISCALE. DI PIETRO TORNA PM: NON VOTATE O SIETE CRIMINALI (DIRE) Roma, 28 set. – Si sbraccia, si agita. Si tira su la cintura dei pantaloni, butta giu’ un sorso d’acqua dalla bottiglietta, gli occhi fissi sui foglietti bianchi che tiene stretti in mano. Antonio Di Pietro torna pubblico ministero alla Camera e in aula lancia il suo ‘j’accuse’ contro la maggioranza: “Non votate questo scudo fiscale se non volete essere ricordati nella storia come un Parlamento dove ci sono stati comportamenti criminali”. Ma il primo e costante obiettivo di Di Pietro e’ il presidente del Consiglio questa volta definito a piu’ riprese “latitante”: “Lei- dice l’ex pm- sta creando un salvacondotto per i reati passati e futuri, suoi e dei suoi amici”. Di Pietro si chiede infatti “che c’azzecca il falso in bilancio” con la normativa all’esame dell’aula. “Ma lei lo sa cos’e’ il falso in bilancio?”, chiede ironicamente al premier “che non c’e'”. “Scusi- ribatte- ho sbagliato. Lei lo sa bene cos’e’ il falso in bilancio…”. Che senso ha depenalizzarlo, si chiede, “visto che e’ un reato che non c’azzecca niente con l’avere o non avere il denaro? Che ce l’avete inserito a fare?”. La risposta e’ nell’arringa del leader Idv. “L’avete fatto perche’ vi serve questo scudo per fare quello che non siete riusciti a fare non avendo la maggioranza qualificata e cioe’ un’amnistia mascherata”. Quindi la “supplica, non la minaccia” a Napolitano: “Non firmi questo provvedimento perche’ e’ altamente incostituzionale. Siamo di fronte a un atto di riciclaggio ad opera di rei e favoreggiatori”. E un ultimo invito ai colleghi: “Almeno votate un emendamento, che queste norme non valgano per gli amministratori. Sono davvero curioso di vedere- conclude- quanti nelle istituzioni ne faranno uso e magari anche all’interno di quest’aula”.

SCUDO FISCALE: DI PIETRO A BERLUSCONI, FA SUOI INTERESSI ITALIA DIVENTERA’ LAVATOIO MONDIALE CRIMINALITA’ (ANSA) – ROMA, 28 SET – Lo scudo fiscale ”e’ un meccanismo infernale” fatto ”per i suoi interessi” e che fa si’ che l’Italia ”diventi il lavatoio mondiale della criminalita’ organizzata”: lo dice il leader dell’Italia dei Valori Antonio Di Pietro riferendosi a Silvio Berlusconi, nel corso del suo intervento in Aula alla Camera durante la discussione generale sul decreto correttivo al pacchetto di misure anti-crisi e che contiene fra l’altro norme sulla sanatoria per il rientro dei capitali dall’estero. Il leader dell’Idv si riferisce spesso al premier definendolo ”latitante” e dicendosi convinto che le norme sullo scudo fiscale servano anche ”alle sue aziende”: ”Qui – afferma – c’e’ dolo specifico di una categoria di persone che usa le istituzioni per farsi gli interessi propri”. (ANSA).

SCUDO FISCALE:DI PIETRO,SUPPLICHIAMO NAPOLITANO,NON FIRMI DL NORME MOSTRANO COMPORTAMENTO TERRORISTICO, DA TALEBANI NOSTRANI (ANSA) – ROMA, 28 SET -”Ci appelliamo, supplichiamo il capo dello Stato affinche’ non firmi questo decreto che e’ altamente incostituzionale”: lo dice il leader dell’Italia dei Valori Antonio Di Pietro intervenendo in Aula alla Camera durante la discussione generale sul decreto correttivo al pacchetto di misure anti-crisi e che contiene fra l’altro alcune norme sullo scudo fiscale. Si tratta, afferma Di Pietro, di un provvedimento ”criminale” e per questo il leader dell’Idv chiede che il ”Parlamento abbia uno scatto di dignita”’ in modo da evitare di ”essere ricordato per un Parlamento dove si sono approvati comportamenti criminali. Questo e’ riciclaggio di Stato”. Con le modifiche apportate al Senato, secondo Di Pietro, e’ stata ”tradita la fiducia del presidente della Repubblica” ed e’ stato messo in atto un ”comportamento terroristico. Si usa un veicolo necessario – aggiunge l’ex pm – per trasportare merce avariata, anzi esplosiva”, alla stregua di ”’talebani” nostrani”.(ANSA).

SCUDO FISCALE: DI PIETRO, QUESTO E’ RICICLAGGIO DI STATO = (AGI) – Roma, 28 set. – “Chiediamo che i cittadini prendano atto che questa norma sullo scudo fiscale e’ criminale, voluta per fare gli interessi di criminali”. Ed ancora: “Il nostro Paese sta diventando il lavatoio mondiale della criminalita’ organizzata”. Antonio Di Pietro prende la parola in Aula. “Oggi – attacca il leader dell’Idv – viene premiato il riciclaggio. Qui dentro si fa riciclaggio di Stato”. Di Pietro si appella al Capo dello Stato: “Non lo minacciamo, ma lo supplichiamo. Siamo di fronte ad un atto di riciclaggio ed e’ bene che lo sappia tutto il Parlamento. Sono curioso di vedere chi in quest’Aula ne fara’ uso. C’e’ bisogno di un atto di dignita’ da parte di questo Parlamento se non si vuole che venga ricordato come il Parlamento che compie atti criminali”. L’ex pm ripete l’accusa piu’ volte: “E’ un decreto legge incostituzionle, incivile. Fate questo decreto correttivo – punta il dito Di Pietro verso la maggioranza – perche’ siete stati presi con le mani nel sacco. Avete preso il dito di Napolitano e gli avete fregato il braccio…”. Il leader dell’Idv denuncia “il metodo truffaldino, criminale che ha tradito la fiducia del presidente della Repubblica. E’ un comportamento terroristico, utilizzate la Croce rossa per mettere delle bombe esplosive”. Di Pietro definisce “talibani nostrani” chi e’ favorevole a portare avanti lo scudo fiscale. “Si ridicolizza il Parlamento, perche’ – si chiede – Berlusconi non viene qui ad indicarci tutte le societa’ off-shore che ha creato?”. Infine l’ultima affondo: “Perche’ depenalizzare il falso in bilancio? Che c’entra con lo scudo fiscale? Questa e’ un’amnistia mascherata…”. (AGI)

SCUDO FISCALE. DI PIETRO TORNA PM: NON VOTATE O SIETE CRIMINALI (DIRE) Roma, 28 set. – Si sbraccia, si agita. Si tira su la cintura dei pantaloni, butta giu’ un sorso d’acqua dalla bottiglietta, gli occhi fissi sui foglietti bianchi che tiene stretti in mano. Antonio Di Pietro torna pubblico ministero alla Camera e in aula lancia il suo ‘j’accuse’ contro la maggioranza: “Non votate questo scudo fiscale se non volete essere ricordati nella storia come un Parlamento dove ci sono stati comportamenti criminali”. Ma il primo e costante obiettivo di Di Pietro e’ il presidente del Consiglio questa volta definito a piu’ riprese “latitante”: “Lei- dice l’ex pm- sta creando un salvacondotto per i reati passati e futuri, suoi e dei suoi amici”. Di Pietro si chiede infatti “che c’azzecca il falso in bilancio” con la normativa all’esame dell’aula. “Ma lei lo sa cos’e’ il falso in bilancio?”, chiede ironicamente al premier “che non c’e'”. “Scusi- ribatte- ho sbagliato. Lei lo sa bene cos’e’ il falso in bilancio…”. Che senso ha depenalizzarlo, si chiede, “visto che e’ un reato che non c’azzecca niente con l’avere o non avere il denaro? Che ce l’avete inserito a fare?”. La risposta e’ nell’arringa del leader Idv. “L’avete fatto perche’ vi serve questo scudo per fare quello che non siete riusciti a fare non avendo la maggioranza qualificata e cioe’ un’amnistia mascherata”. Quindi la “supplica, non la minaccia” a Napolitano: “Non firmi questo provvedimento perche’ e’ altamente incostituzionale. Siamo di fronte a un atto di riciclaggio ad opera di rei e favoreggiatori”. E un ultimo invito ai colleghi: “Almeno votate un emendamento, che queste norme non valgano per gli amministratori. Sono davvero curioso di vedere- conclude- quanti nelle istituzioni ne faranno uso e magari anche all’interno di quest’aula”.
SCUDO FISCALE: DI PIETRO, E’ OPERAZIONE DI ALTO RICICLAGGIO = (AGI) – Roma, 28 set. – “Lo scudo fiscale e’ un’operazione di alto riciclaggio, portata avanti da un’agguerrita e sofisticata banda criminale. E tutti quei parlamentari che si prestano a votarlo sono conniventi e favoreggiatori di questa banda di criminali”. Lo ha detto il leader dell’Idv, Antonio Di Pietro, conversando con i giornalisti a Montecitorio. (AGI)

FISCO: DI PIETRO, CHI VOTA LO SCUDO E’ CONNIVENTE DI BANDA CRIMINALE = Roma, 28 set. (Adnkronos) – “Lo scudo fiscale e’ una operazione di alto riciclaggio portata avanti da una agguerrita e sofisticata banda criminale. Chi lo votera’ sara’ connivente e favoreggiatore di questa banda criminale”. Lo dice, alla vigilia dell’approdo in aula alla Camera dello scudo fiscale, il leader di Idv Antonio Di Pietro.

ANNOZERO: IDV PRESENTA MOZIONE, DOMANI SIT IN DI PROTESTA = (AGI) – Roma, 28 set. – “Quanto sta accadendo in questi giorni ha l’amaro sapore del regime: le poche libere voci dell’informazione Rai sono sotto assedio, mentre le veline di ben altra memoria vengono riesumate per mandare in onda spot propagandistici che nascondono la realta’. La vicenda di Annozero fa comprendere la gravita’ dell’attacco messo in atto dal governo nei confronti della liberta’ d’informazione: si calpestano le regole pur di liberarsi dei giornalisti dalla schiena dritta e dell’opposizione. I vertici Rai hanno l’obbligo di rispondere al Parlamento e non al governo, quindi il luogo deputato per parlare di Annozero e’ la Commissione di vigilanza Rai, e non certo un ministero”. Lo affermano in una nota Antonio Di Pietro, leader dell’Italia dei Valori, e i membri dell’Idv in Commissione di vigilanza Rai, Nello Formisano e Pancho Pardi. “Per queste ragioni – prosegue la nota – domani l’Italia dei Valori presentera’ una risoluzione all’ufficio di Presidenza della Commissione per ribadire che i vertici Rai non rispondono al ministro Scajola, ma alla Commissione. E alla stessa ora, alle 13.30, una delegazione dell’Italia dei Valori protestera’ davanti alla sede della Commissione, a Palazzo San Macuto. Ed ancora: oggi abbiamo presentato alla Camera dei deputati una mozione e un’interrogazione a risposta urgente al governo in merito al grave attacco alla liberta’ d’informazione e alle interferenze del governo nel servizio pubblico radiotelevisivo, con particolare riferimento all’abuso di potere esercitato dal ministro Scajola sulla vicenda di Annozero. La mozione – concludono – verra’ sottoposta alla prossima capigruppo e richiederemo che venga messa urgentemente all’ordine del giorno dell’aula, mentre l’interrogazione verra’ discussa nel prossimo question time in aula, che si terra’ mercoledi’ prossimo”. (AGI)

RAI: DI PIETRO, FINCHE’ PARTITI DENTRO NON MERITA CANONE = (AGI) – Roma, 28 set. – “E’ da anni che l’Italia dei valori dice che questa Rai non merita il canone perche’ da sempre e’ controllata e gestita dal sistema dei partiti. Ed e’ ridicolo che proprio oggi chi maggiormente approfitta della Rai, per farsi i fatti suoi e per fare propaganda di regime, se ne lamenti perche’ per un pezzettino si e’ stonato.. Avvisiamo i cittadini che fin quando i partiti non vanno fuori dalla Rai, questa Rai non merita il vostro canone”. Lo ha detto il leader di Italia dei valori, Antonio Di Pietro, conversando con i giornalisti alla Camera. (AGI)

GERMANIA: DI PIETRO, NOI GIOIAMO PER SUCCESSO AREA LIBERALE = Roma, 28 set. (Adnkronos) – “Il voto in Germania dimostra che l’area liberale, che vuole rispettare le regole e la solidarieta’, puo’ vincere. Noi gioiamo, perche’ il nostro partito di riferimento in Germania ha raddoppiato i voti cosi’ come in Italia Idv ha raddoppiato i voti”. E’ la lettura del voto in Germania secondo il leader di Idv Antonio Di Pietro, che ne ha parlato con i cronisti alla Camera.

AFGHANISTAN: DI PIETRO, RITIRO PRIMA DI ALTRI MORTI SU COSCIENZA GOVERNO = Roma, 28 set. (Adnkronos) – “Questo governo, e Berlusconi su tutti, invece di criminalizzare l’opposizione si assuma le sue responsabilita’, perche’ se ci sono dei morti e’ colpa di questo governo che non prende atto del fatto che li’ non c’e’ una missione di pace ma una guerra”. Lo ha detto, parlando con i cronisti alla Camera, il leader di Idv Antonio Di Pietro. “Per questo al primo posto bisogna mettere il ritiro prima che ci scappino altri morti che il governo avra’ sulla coscienza”, ha aggiunto Di Pietro.

Rai/ De Magistris: Annozero, Italia come regimi totalitari _”Scartoffie e norme per azzerare il pluralismo dell`informazione” Roma, 28 set. (Apcom) – Luigi de Magistris, eurodeputato dell’Italia dei Valori, attacca sul caso Annozero il ministro Scajola e il viceministro Romani, in un commento pubblicato sul suo sito Internet. “Come nei regimi totalitari – sostiene – sono le scartoffie e le norme (invocate a sproposito) a servire allo scopo di azzerare il pluralismo dell`informazione”. De Magistris, che rilancia la manifestazione del 3 ottobre e il dibattito all`europarlamento sul caso italiano, spinge sul parallelo storico: “In Cina – ricorda – ci sono stati i laogai camps, dove si procedeva alla rieducazione forzata alla causa di Mao, a Praga i carri armati sovietici hanno tappato la bocca agli studenti, in Italia e in Germania, col totalitarismo, tribunale speciale, confino e deportazioni occultavano la critica. Oggi, per rieducare e azzittire basta un dirigente generale Rai, un`istruttoria del ministero e tanta fedeltà al dante causa Berlusconi”. Secondo l`ex pm, l`obiettivo del Governo è semplice: “Annozero va contrastato e se la sua scomparsa dalla tv pubblica non è possibile, almeno si deve tentare di ostacolarlo con qualsiasi mezzo, compreso quello burocratico-formale. Senza contare – continua – il successo del `prodotto televisivo` premiato dagli ascolti e quindi fonte di reddito per l`azienda Rai”. La decisione di Romani e Scajola, sostiene de Magistris, “non è solo un vulnus alla libertà di espressione”, ma rappresenta “la distorsione degli equilibri costituzionali prodotta da Berlusconi” perché “dimostra il totale azzeramento del Parlamento”, rispetto a cui “lascia perplessi il silenzio del presidente della Camera Fini”. Per questo, conclude, “l`IdV presenterà una mozione per impegnare il Governo al rispetto del pluralismo dell`informazione e un`interrogazione relativa alla vicenda dell`istruttoria su Annozero, nel tentativo di ostacolare il piano di neo-rinascita democratica fedelmente realizzato dal nuovo Gelli”.

SCUDO FISCALE: DONADI, FIDUCIA SU DL E’ ATTO ANTIDEMOCRATICO (ANSA) – ROMA, 28 SET – ”Un atto antidemocratico di una gravita’ estrema che rivela il vero volto di questa maggioranza. Ci opporremo con tutte le nostre forze a questo brutale atto di arroganza contro tutti i cittadini onesti”. Lo afferma il presidente dei deputati Idv Massimo Donadi, criticando l’ipotesi che il governo ponga la questione di fiducia sul decreto legge correttivo che contiene, tra l’altro, le norme sullo scudo fiscale. ”Siamo ormai abituati ai costanti schiaffi del governo al parlamento, ma questa fiducia – dice Donadi – e’ ancora piu’ incomprensibile delle altre, perche’ blinda una norma criminogena che e’ un vero e proprio favore a mafiosi e criminali”. (ANSA).

SCUDO FISCALE: IDV PRESENTA PREGIUDIZIALE COSTITUZIONALITA’ (ANSA) – ROMA, 28 SET – ”L’Italia dei Valori ha presentato una pregiudiziale di costituzionalita’ perche’ lo scudo fiscale ha gli stessi effetti di un’amnistia e secondo al nostra costituzione per approvarla ci vuole una maggioranza qualificata”. Lo afferma il presidente vicario dei deputati dell’Italia dei Valori Fabio Evangelisti. ”I reati finanziari hanno avuto una grande responsabilita’ nel creare la crisi economica mondiale – dice Evangelisti – e mentre tutti gli altri paesi inaspriscono le pene per il falso in bilancio, il riciclaggio e l’evasione fiscale, il governo italiano premia chi li ha commessi”. (ANSA).

CRISI: IDV, DISOCCUPAZIONE IN AUMENTO. URGE SUPPORTO A IMPRESE = (AGI) – Roma, 28 set. – “Apprendiamo oggi che in un anno la disoccupazione e’ aumentata vertiginosamente e prevediamo un peggioramento nei prossimi mesi”. Lo dichiara in una nota Antonio Borghesi, vice capogruppo dell’Italia dei Valori alla Camera. “Di fronte ad un governo che tenta in tutti i modi di far finta di niente – aggiunge – infiocchettando la realta’ agli occhi dei cittadini, noi non possiamo fare a meno di registrare la gravita’ della situazione e la congiuntura sfavorevole in cui attualmente il Paese si trova. Facciamo presente, pertanto, all’esecutivo che sono indispensabili stanziamenti per gli ammortizzatori sociali e supporto alle imprese, come suggerisce, giustamente, la Marcegaglia e come noi sosteniamo sin dall’inizio della crisi”. (AGI) Com/Mav

Annunci

29 settembre 2009 - Posted by | 1 | , , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: