Alberto Monetti Web Site

Focus Idv del 7 sett 09


BERLUSCONI:DI PIETRO,CHIESA NON CREDA PROMESSE INCONSISTENTI     (ANSA) – ROMA, 7 SET – ”Auspico che le gerarchie  ecclesiastiche chiudano le porte all’arroganza di questi loschi  personaggi, senza lasciarsi abbindolare da inconsistenti  promesse che avranno la vita di una farfalla”. E’ l’appello che  il leader dell’Italia dei valori rivolge dalle pagine del suo  blog, in un intervento dal titolo ‘Cattolici a parole’,  accompagnato da una delle foto di Antonello Zappadu, che  immortala alcune ragazze in topless a villa Certosa.     ”Ritengo che oggi ci siano molti piu’ valori cristiani nel  pensiero politico dell’Italia dei valori di quanti non ve ne  siano nella devozione di un senatore condannato a 9 anni per  concorso esterno in associazione mafiosa o nelle vergognose  gesta del suo capo”, scrive Di Pietro.    ”Questa maggioranza – aggiunge – ha lavorato per infondere  nei giovani il culto dell’effimero, dell’apparire e del  protagonismo da talk-show, offuscando i principi cristiani,  laici ed etici, col risultato di avvilire l’istituzione dello  Stato e di chiunque si opponesse, Chiesa compresa”.     Di qui le parole finali, rivolte direttamente ”alle  gerarchie ecclesiastiche, ma soprattutto ai cittadini  cattolici”. Il leader dell’Idv ricorda che ”Gesu’ Cristo ha  sempre invitato a porgere l’altra guancia, ma non a chiudere  entrambi gli occhi di fronte ad un premier che si professa  vicino ai valori della religione cattolica, ma ne viola  quotidianamente i principi”.(ANSA).

BIOTESTAMENTO: DI PIETRO, SI’ AL DIRITTO DI CHIUDERE GLI OCCHI = (AGI) – Trieste, 7 set. – “Per quanto riguarda i diritti fondamentali alla vita e alla morte, riteniamo che ogni cittadino abbia diritto di vivere ma anche di scegliere quando chiudere gli occhi. Nessuno si puo’ permettere di indicare quando vivere e come vivere”. Lo ha detto a Trieste il leader dell’Italia dei Valori Antonio Di Pietro a margine di un incontro con la cittadinanza. “Noi dell’Italia dei Valori siamo un partito laico – ha aggiunto – con una forte presenza del mondo cattolico. Io stesso sono cattolico, ma riteniamo che proprio per garantire la liberta’ di professare questa fede c’e’ bisogno di un stato laico che dia spazio a queste idee”. (AGI)

PD: DI PIETRO, SARO’ PRESENTE A COMIZI FRANCESCHINI E MARINO = (ASCA) – Trieste, 7 set – Di Pietro ha confermato oggi a Trieste che sara’ presente alle manifestazioni dei candidati Pd Franceschini e Marino ”perche’ non c’e’ niente di meglio che ascoltare per prendere decisioni”. Lo ha detto il leader dell’Idv a Trieste, rispondendo alle domande dei giornalisti sulla sua comparsa all’inizio della campagna congressuale di Bersani. Di Pietro ha aggiunto che ”l’Idv e’ una formazione politica che sente la responsabilita’ di costruire un’alternativa al Governo fascista, piduista e xenofobo di Berlusconi e, per questa ragione, con determinazione e umilta’, stiamo ascoltando cos’hanno da proporre i tre candidati del Pd”.    Soffermandosi infine su Bersani, Di Pietro ha dichiarato: ”per la prima volta l’ho visto avere il coraggio di prendere decisamente le distanze dal Governo Berlusconi e quindi – ha concluso – di rendersi conto che l’antiberlusconismo e’ l’unica strada da percorrere per costruire un’alternativa”. fdm/bra

IDV: DI PIETRO, COALIZIONI MA SENZA ‘BERLUSCHINI’ SINISTRA (ANSA) – TRIESTE, 7 SET – L’Italia dei Valori punta a una  coalizione alternativa al Centrodestra, senza ”Berlusconi a  destra ne’ berluschini a sinistra”.    Lo ha detto oggi a Trieste Antonio Di Pietro, presentando  l’avvio del percorso congressuale del partito da lui fondato.    ”L’Idv – ha spiegato Di Pietro – sa che in uno schema  bipolare deve costruire un’alleanza alternativa al Governo delle  destre. Per questo ci siamo fatti e ci stiamo facendo promotori  di un’alternativa progressista, riformista, liberale e solidale.  Abbiamo detto che ci aspettiamo che le forze politiche facciano  come noi, che non candidiamo i condannati, non accettiamo i  criminali, non facciamo assumere incarichi di governo a chi ha  problemi di giustizia, non permettiamo ne’ permetteremo di  assegnare appalti a quelle imprese che si macchiano di gravi  reati contro la PA, contro il fisco – ha concluso – e la  sicurezza dei lavoratori”. (ANSA).

SICUREZZA: DI PIETRO, NON BUTTARE SOLDI NELLE RONDE (ANSA) – TRIESTE, 7 SET – Per Antonio Di Pietro ”la  sicurezza e’ al primo posto”, ma preferisce ”affidarla a  Carabinieri e Polizia, a cui vanno piu’ soldi, e non tolti  soldi”.    Rispondendo a una domanda sul tema, oggi a Trieste, il leader  Idv ha sottolineato che i fondi per la sicurezza ”servono per  garantire ai cittadini di sentirsi al sicuro in un ospedale, sul  posto di lavoro e in strada. Contrastiamo invece il fatto che in  nome della sicurezza – ha concluso – si buttino via soldi nelle  ronde”. (ANSA).

PD: DI PIETRO, ASCOLTERO’ ANCHE MARINO E FRANCESCHI (ANSA) – TRIESTE, 7 SET – Dopo aver assistito alla  manifestazione di Pierluigi Bersani, Antonio di Pietro andra’ a  sentire anche Marino e Franceschini ”perche’ non c’e’ niente di  meglio che ascoltare per prendere decisioni”.    Lo ha detto stasera a Trieste, rispondendo alle domande dei  giornalisti sulla sua comparsa, ieri a Milano, all’inizio della  campagna congressuale di Bersani.    Ricordando che l’Idv ”e’ una formazione politica che sente  la responsabilita’ di costruire un’alternativa al Governo  fascista, piduista e xenofobo di Berlusconi”, Di Pietro ha  precisato che ”per questa ragione, con determinazione e  umilta’, stiamo ascoltando  cos’hanno da proporre i tre  candidati del Pd”.    Per quanto riguarda Bersani, Di Pietro ha notato: ”per la  prima volta l’ho visto avere il coraggio di prendere decisamente  le distanze dal Governo Berlusconi e quindi – ha concluso – di  rendersi conto che l’antiberlusconismo e’ l’unica strada da  percorrere per costruire un’alternativa”. (ANSA).

BERLUSCONI: DI PIETRO, OLIO DI RICINO DI MODERNA DITTAURA (ANSA) – TRIESTE, 7 SET – ”Cio’ che sta avvenendo in questo  momento e’ olio di ricino di una moderna dittatura che utilizza  gli strumenti di informazione di cui e’ proprietaria per   cancellare dalla faccia della terra gli avversari politici”: lo  ha detto oggi a Trieste Antonio di Pietro.    Parlando con i giornalisti a margine di un incontro  dell’Italia dei Valori, Di Pietro ha aggiunto che ”Berlusconi,  come tutti i personaggi che sono arrivati al capolinea della  propria credibilita’ politica e personale, si e’ chiuso nel suo  bunker e sta dettando le ultime cattiverie – ha sostenuto – nei  confronti delle istituzioni”.    Per il leader Idv ”in autunno il problema sociale esplodera’  nelle fabbriche, nella scuola, nella disoccupazione. Di questo  vogliamo parlare al Paese, non dei vizi privati di Berlusconi –  ha concluso – ma delle sue omissioni pubbliche nella gestione  della cosa pubblica”. (ANSA).

IDV: DI PIETRO, 18-20/09 ASSEMBLEA PROGRAMMATICA (ANSA) – TRIESTE, 7 SET – Si terra’ dal 18 al 20 settembre  prossimi, a Vasto (Chieti), l’assemblea programmatica  dell’Italia dei Valori, in preparazione ai congressi regionali e  al primo congresso nazionale, previsto a fine febbraio 2010.    Lo ha annunciato oggi, a Trieste, il leader dell’IdV, Antonio  Di Pietro, nel corso di una conferenza stampa.    Si tratta del primo appuntamento congressuale per la  formazione fondata da Di Pietro – e’ stato detto a Trieste – e  completa il proprio cammino di democrazia interna.(ANSA).

BERLUSCONI: DI PIETRO, RESISTENZA CONTRO DITTATORE DI RITORNO = (AGI) – Roma, 6 set. – “Berlusconi e’ un dittatore di ritorno: come ieri si usava l’olio di ricino, oggi usa le veline contro i suoi avversari per poterli isolare”. Lo dice Antonio Di Pietro, leader dell’Idv, commentando le aprole del presidente del Consiglio di questa mattina.     “Contro questa dittatura di ritorno – ha aggiunto – bisogna organizzare una resistenza democratica”. (AGI)      Mgm

REGIONALI: DI PIETRO, POSSIBILE COALIZIONE CON IL PD = Trieste, 7 set. (Adnkronos) – Il presidente dell’Italia dei  Valori, Antonio Di Pietro, intende costruire una coalizione con il Pd  in vista delle elezioni regionali. Lo ha detto rispondendo alle  domande dei giornalisti in occasione di una visita a Trieste. ”Per  definizione, l’Italia dei Valori e’ una formazione politica che si  propone come alternativa di governo – ha affermato Di Pietro – e  quindi sa che in uno schema bipolare deve costruire un’alternativa al  modello di governo delle destre, che noi consideriamo fasciste,  xenofobe e razziste. Per questa ragione noi ci siamo fatti e ci stiamo facendo promotori di un’alternativa progressista, riformista, liberale e solidale. In quest’ottica noi dobbiamo, non possiamo, costruire una  alternativa e una coalizione”.        ”Ovviamente la coalizione – ha precisato il leader dell’IdV –  deve avere una qualita’ e credibilita’ delle persone. Per questo noi  non vogliamo ne’ il Berlusconi a destra ne’ i Berluschini a sinistra.  Per questo – ha aggiunto – noi ci aspettiamo che le altre forze  politiche facciano come noi: non candidiamo i condannati, non  accettiamo nel nostro partito i criminali, non facciamo assumere  incarichi di governo a persone che hanno problemi di giustizia, ne’  locale ne’ centrale, non permettiamo e non permetteremo se andremo ad  amministrare la cosa pubblica, che gli appalti siano assegnati a  quelle imprese che si macchiano di gravi reati contro la pubblica  amministrazione, contro il fisco e contro la sicurezza dei  lavoratori”.        Quindi, e’ possibile una coalizione con il Pd… ”E di cosa ho  parlato fino adesso? La voglio costruire, una coalizione”, ha  concluso Di Pietro.

CRISI:DI PIETRO “VICINI A LAVORATORI ALCATEL,IDV PRESENTA INTERPELLANZA” ROMA (ITALPRESS) – “Siamo vicini ai lavoratori dell’Alcatel di Battipaglia che oggi dicono ‘basta’ alle speculazioni che avvengono sulla loro pelle”. Lo afferma in una nota Antonio Di Pietro, leader dell’Italia dei Valori. “Oggi l’Italia dei Valori, associandosi alla richiesta dei dipendenti Alcatel, ha presentato un’interpellanza al Ministero delle attivita’ produttive per chiedere che venga preso in considerazione un piano industriale che, coinvolgendo Regione, Alcatel e Governo, permetta di sviluppare tutte le tecnologie del settore delle telecomunicazioni a partire dalla banda larga – aggiunge -. Questo e’ l’unico modo di salvaguardare l’occupazione e le professionalita’ presenti nello stabilimento e di dare una seria alternativa. L’Italia dei Valori, che sta seguendo la vicenda anche sul posto, in diretto contatto con le organizzazioni sindacali e con il sindaco, chiede al ministro delle Attivita’ Produttive di convocare le parti in causa, al fine di impedire questa grande speculazione. E’ tempo di progetti che abbiano una prospettiva vera – conclude Di Pietro -, a partire dal piano di settore nazionale sulle telecomunicazioni, e il Governo ha il dovere di farsene promotore e garante, assumendosene le responsabilita’”.

BERLUSCONI: BELISARIO (IDV), FACCIA LE VALIGIE = (AGI) – Roma, 7 set. – “Come al solito Berlusconi mente sapendo di mentire, forse nella speranza di autoconvincersi. La verita’ e’ che gli italiani non ne possono piu’ di lui e del suo governo”, dice il presidente dei senatori IdV, Felice Belisario. “Malgrado il Cavaliere si sia impadronito dell’informazione, occupando anche la televisione pubblica, la realta’ – prosegue – non si puo’ addomesticare piu’ di tanto. Come dice lui stesso, gli italiani non sono stupidi e sanno benissimo che ha occupato le istituzioni solo e soltanto per farsi gli affari suoi e quelli dei suoi amici. Tutti conoscono le leggi ad personam fatte per evitare i processi, le leggi speciali per salvare e ampliare le sue societa’, per saccheggiare il mondo pubblicitario. Berlusconi dovrebbe sapere – conclude – che le bugie hanno le gambe corte e, proprio per non insultare l’intelligenza degli italiani, sarebbe ora che facesse le valigie”. (AGI)

Orlando (Idv): Agrigento, acquisita ulteriore documentazione Roma, 07 SET (Velino) – La commissione parlamentare di inchiesta sugli errori in campo sanitario e sulle cause dei disavanzi sanitari regionali ha acquisito, in data odierna, periodica relazione da parte del commissario straordinario dell’ospedale San Giovanni di Dio. Tale documentazione, richiesta dalla commissione in riscontro della visita ad Agrigento del 3 agosto, e’ utile al fine di garantire lo svolgimento delle attivita’ istituzionali della stessa. “Ribadiamo – ha commentato il presidente Leoluca Orlando (Idv) – la volonta’ della commissione d’inchiesta di addivenire all’accertamento di ogni responsabilita’ in ordine ai denunciati vizi e prospettati reati, nella realizzazione dell’ospedale San Giovanni di Dio e, al tempo stesso, di garantire la presenza irrinunciabile nella citta’ di Agrigento di adeguate strutture sanitarie pubbliche”.

BERLUSCONI: DONADI, SU STAMPA PERICOLOSA STRATEGIA = (AGI) – Roma, 7 set. – “La sola idea di un’informazione controllata da comunisti e cattocomunisti al novanta per cento e’ evidentemente ridicola e neanche Berlusconi ci crede. Questa ennesima provocazione del capo del governo, pero’, non puo’ essere sottovalutata o considerata la battuta di un visionario”. Lo afferma il capogruppo Idv alla Camera, Massimo Donadi. “Il premier – prosegue – controlla le televisioni e, direttamente o indirettamente, una buona fetta della stampa. Tra oggi e domani quelle parole saranno verita’ per milioni di italiani perche’ saranno ripetute e amplificate da tutti i media controllati da Berlusconi. Non si tratta – conclude – di parole prive di senso, ma di una vera e pericolosa strategia”. (AGI)

BANCHE. LANNUTTI (IDV): OGGI TREMONTI SCOPRE L’ACQUA CALDA (DIRE) Roma, 7 set. – “Ci fa piacere che Tremonti, folgorato sulla via di Damasco, dica oggi che le banche non fanno gli interessi del Paese. Peccato che fino ad ora siano stati proprio i banchieri a dettare l’agenda della politica economica italiana”. Lo dichiara il senatore Elio Lannutti, capogruppo dell’Italia dei Valori in Commissione Finanze.    “Dal salvataggio dell’Alitalia, costato 3 miliardi ai contribuenti, alla class action, svuotata e rinviata su specifica richiesta di banchieri e assicuratori; per non parlare delle liberalizzazioni del precedente Governo che sono state tutte cancellate. Insomma- sostiene l’esponente di IdV- Tremonti oggi ha scoperto l’acqua calda. Adesso attendiamo che, dopo le parole del ministro e i tanti regali elargiti, il Governo passi finalmente ai fatti e costringa banche e banchieri a fare la propria parte per il risanamento dell’economia”.

Annunci

7 settembre 2009 - Posted by | 1 | , , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: