Alberto Monetti Web Site

Focus Idv del 1 settembre 09

UE:  DI PIETRO, DA PREMIER SOLTANTO DANNI PER ITALIA = (AGI) – Roma, 1 set. – “Dopo la risposta di Silvio Berlusconi ai portavoce Ue ‘di stare zitti’, avvenuta in seguito alla richiesta di spiegazioni sui respingimenti dei barconi di migranti attuati dall’Italia e da Malta, e’ seguita la minaccia di bloccare il Consiglio europeo come se fosse il motore del suo falciaerba ad Arcore”. Lo scrive sul suo blog il leader dell’Italia dei valori, Antonio Di Pietro, che aggiunge: “A questo punto ritengo che il presidente del Consiglio abbia bisogno di una perizia psichiatrica per poter continuare a governare il Paese. Ormai Berlusconi e’ in guerra con il mondo intero: la Chiesa, l’Europa, i cittadini, la stampa estera e nazionale. Sta isolando l’Italia a livello internazionale, fatta eccezione per gli Stati a cui paga a suon di miliardi la propria amicizia, quali la Libia”. Di Pietro prosegue: “L’idea che l’Ue si sta facendo dell’Italia e’ drammaticamente squallida e reca danni d’immagine sia alle imprese italiane all’estero, o che comunque con l’estero commerciano, sia ai cittadini italiani che ci vanno per una vacanza. Il comportamento di Silvio Berlusconi provoca danni economici al nostro Paese e lo esclude dagli importanti tavoli internazionali. Pertanto la maggioranza parlamentare si decida a ripensare alla leadership, l’opposizione sapra’ accontentarsi di un governo tecnico per amor di Patria. Tutto purche’ si interrompa questo harakiri giornaliero ad opera di un presidente del Consiglio che sembra affetto dai sintomi della paranoia”. (AGI) ITALIA-LIBIA:DI PIETRO,CI GUADAGNA SOLO PREMIER E SUOI AMICI (ANSA) – ROMA, 1 SET – ”Gli accordi di cui parla Silvio Berlusconi non portano beneficio all’Italia in quanto l’Italia e’ screditata e ogni giorno viene screditata e ridicolizzata di piu’ da questo suo comportamento”. Antonio Di Pietro, commenta cosi’ le parole del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che nell’intervista odierna al ‘Giornale’ ha detto che le critiche agli accordi dell’Italia con la Libia sono da considerarsi ”fuori luogo”.”Gli accordi con la Libia -aggiunge il leader Idv- portano vantaggi solo alle sue saccocce e a quelle dei suoi amici imprenditori i quali vanno a fare affari in Libia alle spalle della credibilita’ del nostro Paese, alle spalle dei cittadini e di tante persone che vengono trattate come animali dal rais di Tripoli”. ”Berlusconi -conclude Di Pietro- invece di fare l’autostrada in Libia, facesse le autostrade e le altre infrastrutture in Italia che ce n’e’ veramente bisogno”. BERLUSCONI:DI PIETRO,URGENTE MANIFESTARE PER LIBERTA’ STAMPA (ANSA) – ROMA, 1 SET – ”La manifestazione per la liberta’ d’informazione e’ necessaria e urgente. Infatti, in questo difficile momento storico, sono in gioco i principi cardine tracciati dai nostri padri costituenti e, in particolare, l’articolo 21 della nostra Carta”. Lo afferma il presidente dell’Italia dei Valori Antonio Di Pietro, annunciando il pieno sostegno dell’Idv alla manifestazione a sostegno della liberta’ di stampa promossa dalla Fnsi. ”Berlusconi ha messo in campo le veline di ben altra memoria, continua a minacciare editori e giornalisti e sta cercando di trasformare il servizio pubblico in portavoce del governo, azzerando le opposizioni politiche e sociali – aggiunge Di Pietro – Lo scenario a cui abbiamo assistito in questi mesi e’ agghiacciante, non degno di un Paese democratico ne’ di un Paese civile. Per questo, occorre una grande mobilitazione di tutti i cittadini, delle associazioni di categoria, dei sindacati, dei partiti e dei movimenti. Occorre un`unica voce che rivendichi la liberta’ d`informare e di essere informati”. ”L’Italia dei Valori, che in piu’ occasioni e’ gia’ scesa in piazza per lanciare l’allarme – conclude Di Pietro – promuove la manifestazione per la liberta’ di stampa della Fnsi e vi partecipa attivamente”.(ANSA). EDITORIA: DI PIETRO (IDV), ESPOSTO A PROCURE MONZA E ROMA = SI CERCHI CHI HA ORDINATO LA VELINA SU BOFFO Roma, 1 set. – (Adnkronos) – Un esposto alle procura di Monza e di Roma e’ stato presentato da Idv ”affinche’ si accerti, non il fatto commesso da Feltri che ha raccontato un fatto, ma chi ha ordinato quella velina, chi ha ordinato di trasmetterla a 300 prelati e alle varie autorita’ amministrative e giornali e a chi ha eseguito”. Lo dichiara il leader dell’Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, commentando con i giornalisti davanti Montecitorio la vicenda che ha visto coinvolto il direttore di ‘Avvenire’, Dino Boffo. “Perche’ -prosegue Di Pietro- e’ li’ che c’e’ la mano del grande fratello, e’ li che c’e’ la mano pidduista ed e’ li’ che dobbiamo andare a cercare il nostro Berlusconi. Una cosa e’ il decreto penale di Boffo -tiene a sottolineare il leader Idv- che c’e’, e’ un dato di fatto ed e’ giusto che i cittadini siano stati informati. Altra cosa e’ la velina, il dossier che e’ stato costruito successivamente apposta per screditare” il direttore dell’Avvenire. “Io l’ho vissuto sulla mia persona -conclude Di Pietro- quando, a cominciare dal dossier Craxi, furono fatti una miriade di dossier nei miei confronti poi rivelatisi insussistenti nei fatti. Ma intanto hanno bloccato la mia attivita’ prima di magistrato e poi da ministro”. IMMIGRATI: DI PIETRO (IDV), DA GOVERNO POLITICA CRIMINALE = NEMMENO GLI SCARAFAGGI VENGONO TRATTATI COSI’ Roma, 1 set. – (Adnkronos) – “Riteniamo che questo governo abbia adottato una politica criminale nei confronti di chi ne ha piu’ bisogno”. Il leader dell’Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, torna a parlare del tema immigrazione conversando con i giornalista davanti Montecitorio. “Noi dell’Italia dei valori -afferma Di Pietro- siamo ben convinti che bisogna regolamentare l’immigrazione perche’ non c’entriamo tutti, tutti i bisognosi del mondo non c’entrano in Italia”. “Ma tutto questo non c’entra niente con la solidarieta’ umana: neanche gli scarafaggi vengono trattati come il governo italiano sta trattando le persone che sono in mare e vengono ributtate in acqua ad essere mangiate dai pesci”. LIBIA: DI PIETRO, RICORDA MORTI LOCKERBIE SU ‘EVENING TIMES’ = (AGI) – Roma, 1 set. – Antonio Di Pietro ha fatto pubblicare oggi un messaggio di solidarieta’ per le vittime della strage di Lockerbie sul quotidiano piu’ diffuso in Scozia, ‘Evening Times’. “Ritengo – scrive il leader dell’Idv sul suo blog – che la reputazione del nostro Paese vada recuperata, senza perdere altro tempo, con azioni concrete e visibili che trasmettano all’estero una visione diversa degli italiani, da quella che questo governo sta costruendo. Mentre da una parte Silvio Berlusconi invia le Frecce Tricolori in un Paese che fiancheggia i terroristi, nel giorno dell’anniversario dell’ascesa al potere del suo dittatore, io invio un messaggio di solidarieta’ alle 270 vittime di Lockerbie e partecipero’, il prossimo 21 dicembre, alla commemorazione della tragedia di quel lontano 1988 portando il cordoglio degli italiani alle famiglie delle vittime”. (AGI) SCUOLA: BELISARIO (IDV), SITUAZIONE AL COLLASSO (ANSA) – ROMA, 1 SET – ”La scuola pubblica italiana e’ vicina al collasso perche’ questo governo ha fatto cassa tagliando i docenti e il personale Ata”. Lo afferma Felice Belisario, presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, che vuol sapere ”se il ministro Gelmini ritenga opportuno prendere provvedimenti urgenti per sanare una situazione che mette a repentaglio posti di lavoro, istruzione, formazione e diritto allo studio”. ”L’esecutivo non ha fatto niente per investire sul futuro del Paese ed e’ riuscito, invece, a mettere in ginocchio la scuola, compromettendo persino le soglie minime di funzionamento di molti istituti, soprattutto nel Mezzogiorno. Per questi motivi l’Italia dei Valori – conclude Belisario – e’ pronta a scendere in piazza accanto agli insegnanti, alle famiglie e agli studenti per rivendicare sacrosanti diritti sanciti dalla nostra Costituzione: lavoro e istruzione”.(ANSA). IMMIGRATI. BELISARIO(IDV): BERLUSCONI VUOL LICENZIARE BONAIUTI? (DIRE) Roma, 1 set. – “Se i portavoce delle commissioni europee non devono intervenire, pena addirittura l’utilizzo del diritto di veto da parte dell’Italia su ogni provvedimento e il blocco di ogni iniziativa dell’Ue, dobbiamo dedurre che Berlusconi stia per licenziare anche il suo portavoce, Paolo Bonaiuti”. Lo ha detto il presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario. “Battute a parte- prosegue Belisario- il presidente del Consiglio sta fattivamente operando per rendere l’Italia sempre piu’ ridicola agli occhi dell’Europa. Ed e’ stato Johannes Leitenberger, proprio un portavoce, quello di Barroso, a zittire Berlusconi ricordandogli che questo tipo di comunicazione e’ prevista dai trattati di cui l’Italia e’ cofirmataria. Forse Berlusconi pensa che anche l’Europa debba introdurre un sistema censorio. Sarebbe piu’ serio- conclude il senatore Idv- dare risposte concrete alle domande allarmate che giungono da tutta Europa, non solo dai portavoce di commissione”. FIAT: BELISARIO (IDV) CONTINUARE TRATTATIVA CON LASME AD OLTRANZA = Roma, 1 set. (Adnkronos) – ”E’ grave che in tutto questo periodo non sia trovata una soluzione alla vicenda della Lasme”. Per il presidente dei senatori dell’Italia dei Valori, Felice Belisario, “le istituzioni locali, i sindacati, l’azienda devono continuare a trattare ad oltranza, ricorrendo a tutti gli ammortizzatori possibili, ma la Lasme non deve delocalizzare la produzione in Liguria. Oltre alle 174 persone che lavorano per questa azienda, ne andrebbe di mezzo anche l’indotto con pesanti ricadute per tutta la Regione”. Belisario ricorda come “il comparto dell’auto sia nodale per la Basilicata e la Fiat non puo’ tirarsi fuori da una vicenda che la riguarda indirettamente. Per questo serve anche un intervento forte della Giunta regionale e del governo nazionale per arrivare in tempi brevi alla ripresa della produzione”. ITALIA-LIBIA:DONADI (IDV),PARLAMENTO DISCUTA DI FESTA REGIME (ANSA) – ROMA, 1 SET – ”L’Italia manda le Frecce tricolori, simbolo del Paese, in occasione della festa di un regime che ha esultato per la liberazione di uno degli attentatori di Lockerbie. E’ una vergogna, una cosa non accettabile e chiediamo che se ne discuta in Parlamento”. Massimo Donadi, presidente dei deputati dell’Idv, critica la partecipazione della pattuglia acrobatica dell’aeronautica militare italiana alle celebrazioni dei 40 anni delle rivoluzione libica. (ANSA). INFORMAZIONE:DONADI,USO CERTI GIORNALI E’OLIO RICINO MODERNO (ANSA) – ROMA, 1 SET – ”L’uso di giornali, di proprieta’ o vicini al governo, sembra un olio di ricino moderno per colpire con le clave le opposizioni”. Lo afferma Massimo Donadi, presidente dei deputati dell’Idv a Montecitorio. Donadi interviene a proposito della partecipazione di Idv e Pd alla manifestazione a sostegno della liberta’ di stampa promossa dalla Fnsi che potrebbe svolgersi il 12 settembre. ”Al Pdl fa comodo una opposizione che non fa il suo dovere – afferma – Invece, sara’ una grande occasione di mobilitazione delle coscienze contro chi vuole calpestare i diritti”. (ANSA). IMMIGRATI: DONADI (IDV), BERLUSCONI HA PERSO SENSO MISURA = PREMIER SEMBRA PUGILE SUONATO, METTE IN IMBARAZZO ITALIA Roma, 1 set. – (Adnkronos) – “Berlusconi sembra come quei pugili suonati che mollano fendenti a destra e sinistra senza neanche sapere cosa colpiscono. Ormai ha perso il senso della misura”. Lo dichiara il capogruppo dell’Italia dei Valori, Massimo Donadi, commentando con i giornalisti davanti Montecitorio l’attacco del premier ai portavoci della Commissione europea. “Ogni bersaglio e’ buono -aggiunge Donadi- stavolta ne fa le spese la Commissione europea, crediamo che le occasioni di imbarazzo che il presidente del Consiglio crea al nostro Paese non abbiano mai fine”. II GUERRA MONDIALE: ORLANDO (IDV), NON SOLO COMMEMORAZIONE = (AGI) – Roma, 1 set. – “Ricordare il terribile giorno dell’invasione della Polonia e la catena di morti e violenze che da quella data hanno investito il mondo intero non puo’ e non deve limitarsi al rituale della commemorazione, ma deve servire da monito sul pericolo che per la pace e i diritti umani nel mondo hanno le logiche imperialistiche e gli atteggiamenti d’intolleranza”. Lo afferma Leoluca Orlando, portavoce nazionale dell’Italia dei valori,che aggiunge: “Il mondo, l’Europa, l’Italia in particolare, si interroghino, dunque, sui pericoli che tante posizioni d’intolleranza possono generare sulla vita della comunita’ civile”. (AGI) LIBIA: PEDICA (IDV), FRECCE OBBEDISCONO A BEDUINI. LA RUSSA SPIEGHI = (ASCA) – Roma, 1 set – ”I piloti delle nostre frecce tricolori obbligati a decollare e ad omaggiare uno Stato che non riconosce i diritti umani, che chiede tangenti al nostro Paese, cinque miliardi di euro, per non far sbarcare i clandestini, e per non riaccendere la loro matrice terrorista. Prendiamo ordini dai beduini e non dal Ministro La Russa, una vergogna che se ne dovra’ discutere in Parlamento subito convocando le commissioni difesa”. Lo afferma il senatore dell’Italia dei Valori, Stefano Pedica, il quale aggiunge: ”Siamo all’inizio di una stagione buia come dichiara il mio collega di partito De Magistris, e come invoca da sempre il Presidente Di Pietro bisogna stare attenti a tutto, una fregatura dietro l’altra porta il nostro Paese allo sfascio”. Ad avviso del parlamentare dipietrista, ”sfilare e omaggiare un criminale e un dittatore che non riconosce i diritti umani e’ quanto di piu’ meschino si possa fare. Devo dire – aggiunge – che il Presidente del Consiglio ce la mette tutta per perdere voti a valanga. Oramai il Paese e’ contro di lui – conclude Pedica – e noi di Idv siamo sempre l’ultima speranza per il nostro Paese, siamo la loro voce dentro e fuori i Palazzi, come per i Kennedy noi viviamo per dare voce al popolo che non vuole vedere queste scene di servilismo ai dittatori”. AVVENIRE. DE MAGISTRIS (IDV): CICCHITTO AMMETTE GUERRA ‘GIORNALE’ (DIRE) Roma, 1 set. – “L’intervista rilasciata a ‘Libero’ dall’onorevole piduista Cicchitto e’ una confessione e una chiamata di correo”. Cosi’ l’europarlamentare dell’Italia dei valori, Luigi de Magistris, commenta le dichiarazioni del presidente dei deputati Pdl a proposito del ‘caso Boffo’. “Una confessione -spiega l’ex pm di Catanzaro- laddove ammette che ‘Il Giornale’ della famiglia Berlusconi sta facendo la guerra sporca ai dissidenti del regime e continuera’ a farla, salvo che la stampa libera la smetta di censurare le nefandezze del premier”. De Magistris aggiunge che “del resto, Cicchitto parlo’ di questo gia’ mesi fa, durante una puntata della trasmissione ‘Matrix’ alla quale partecipai anche io come ospite. E’ poi una chiamata di correo- prosegue- in quanto accusa il centrosinistra, che a suo dire attraverso il quotidiano ‘La Repubblica’ condurrebbe la medesima guerra sporca contro Berlusconi”. Secondo l’esponente Idv “e’ pero’ una chiamata di correo falsa perche’ confonde il dossieraggio alla Sifar, utilizzato da Feltri, con vicende gravi, oggettive e vere riportate da ‘La Repubblica’ e riguardanti la privatizzazione della vita pubblica di ‘Papi’, noto ormai come l”utilizzatore finale'”. CRISI: BORGHESI (IDV), POLITICA GOVERNO PROVOCA DISOCCUPAZIONE = (ASCA) – Roma, 1 set – ”Le affermazioni di Berlusconi sulla crisi sono identiche a quelle di un mese e mezzo fa e, come allora, glissano su quello che rappresenta il principale problema, la carenza di risorse. E’ curioso poi che sostenga che la prima preoccupazione del governo sia rivolta a chi perde il posto di lavoro, perche’ e’ proprio a causa della politica miope di questo governo che, quando si esauriranno le poche risorse a disposizione, ci troveremo di fronte ad un’enorme quantita’ di lavoratori senza posto e senza reddito”. Lo afferma il vicepresidente del gruppo dell’Italia dei Valori alla Camera, Antonio Borghesi, il quale aggiunge: ”Sara’ allora che per il nostro paese iniziera’ la crisi vera, mentre la sicura contemporanea ripresa di paesi come Cina e India sottrarra’ lavoro proprio agli artigiani di cui Berlusconi parla. La verita’ – conclude l’esponente dipietrista – e’ che il governo non ha fatto nulla per risolvere i principali problemi”. BERLUSCONI: MURA(IDV), ALLIBITI PER MINACCE AD EUROPA = (AGI) – Roma, 1 set – “Lasciano allibiti le minacce del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi nei confronti di Commissione e Consiglio Europeo che al tempo stesso denotano irresponsabilita’ nel momento in cui ipotizza il blocco del funzionamento del Consiglio, e un’insofferenza ormai assoluta e patologica alle critiche, quando pretende il silenzio dei membri della Commissione UE. Impossibile non sottolineare come ormai Berlusconi vada d’accordo solo con i dittatori alla Gheddafi, mentre litiga con istituzioni democratiche quali quelle europee”. Cosi’ Silvana Mura deputata di Idv.(AGI)

Annunci

4 settembre 2009 - Posted by | 1 | , ,

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: